Non sei connesso Connettiti o registrati

Pc al Meglio - La Ram

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 Pc al Meglio - La Ram il Ven Ott 31, 2008 5:58 pm

maxcst


Admin
Admin
Continuiamo con il pc al meglio parlando delle RAM con l'intento di dare qualche piccola informazione ai meno esperti
e con la speranza che gli smanettoni del forum possano integrarle con le loro conoscenze.



Per prima cosa vi consiglio un piccolo tool come CPU-Z che non necessita d'installazione (scaricable da :_http://www.cpuid.com/cpuz.php)

e dal quale potrete ricavare i principali valori delle vostre ram:



Frequenza, rapporto, latenza ecc..di cercherò di spiegare.


Parleremo di ram con riferimento alle DDR e in special modo alle DDR2 che sono quelle più comunemente usate.

...


In linea di principio dovreste installare il minor numero possibile di moduli RAM e un numero inferiore di chip negli stessi moduli porta a prestazioni migliori e maggiore stabilità.
Se utilizzate più moduli vi conviene metterli in Dual Channel che permette di avere due canali "fisici" di accesso alle DDR.
Consiglio sempre di utilizzare ram di ottima qualità che assicurano stabilità al sistema e ne sono componenti fondamentali.
Ogni mainboard setta le ram in automatico leggendo il chip SPD (vedi cpuz) per reperire informazioni sui timing e la velocità di clock e regolare le impostazioni di conseguenza.
Queste informazioni sono determinate dal produttore con criteri di sicurezza, allo scopo di garantire la stabilità sul maggior numero di sistemi possibili.
Con una configurazione manuale potete personalizzare le impostazioni per il vostro sistema.

Questa tabella vi elenca le DDR2 più comuni:

Modulo Frequenza PC
DDR2-1066 533 MHz PC8000
DDR2-888 444 MHz PC7100
DDR2-800 400 MHz PC6400
DDR2-711 355 MHz PC5700
DDR2-667 333 MHz PC5300
DDR2-533 266 MHz PC4200
DDR2-400 200 MHZ PC3200


Il parametro primario è la frequenza, una maggiore frequenza ci darà una maggiore velocità, ed essa è correlata alla frequenza del bus (il valore FSB del processore) tramite
un valore moltiplicatore, quindi :

Frequenza_Ram=Moltiplicatore*Fsb

Il moltiplicatore è visibile/modificabile in alcune schede madri mentre in altre tipo Asus al variare del l'FSB vengono proposte le frequenze già moltiplicate.

(come variare il valore FSB e di eventuali tecniche di overclock parleremo in un'altra discussione)

La cosa migliore è tenere il moltiplicatore nel rapporto 1:1 col valore FSB, soprattutto nei sistemi AMD.

Gli altri parametri qualificanti di una ram sono quelli dei timing (sempre visibili con cpuz)
I timing delle memorie definiscono i tempi di esecuzione dei singoli step coinvolti nell'accesso alle RAM.
Ottimizzare questi settaggi può far guadagnare fino al 10% in termini di prestazioni. Inoltre, l'ottimizzazione dei timing può essere più proficua che quella del FSB. Delle DDR 333 con buoni timing superano certamente in prestazioni delle DDR 400 alle quali sono stati incrementati i tempi di risposta in favore di un clock più alto.

I timing più importanti delle RAM sono la latenza CAS , il delay RAS-to-CAS e il tempo di precarica.

- CAS (Column Address Strobe) Latency Time: Diciamo pure che è il parametro forse più conosciuto; esso indica i cicli di clock necessari a attivare una colonna (tempo necessario per processare una richiesta). Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, a valori inferiori corrispondono prestazioni più alte.
- RAS (Row Address Strobe) to CAS Delay: Questo parametro riferisce quanti cicli di clock sono necessari per accedere ai dati contenuti nelle righe (row, appunto); si passa prima dalle righe, per poi arrivare alle colonne: quando i dati sono richiesti, il processore attiva il parametro RAS per specificare la riga dove i dati sono richiesti, quindi attiva il parametro CAS per specificarne la colonna. Anche qui, a valori minori corrispondono prestazioni maggiori.
- RAS Precharge: Questo valore indica i cicli di clock richiesti dal parametro RAS prima che la memoria effettui il refresh e affinchè la memoria sia pronta ad una nuova memorizzazione di dati (cicli di clock impiegati per precaricae i condensatori della memoria.). Anche qui, caso analogo: valori minori, uguale a prestazioni maggiori.

infine vi allego questa immagine presa sulla rete dove si evidenziano le principali differenze tra DDR e DDR2

Vedere il profilo dell'utente http://www.arnetweb.it

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum